Cosa devi sapere sul sonno se sei in dolce attesa

Come dormire in gravidanza

Donna in posizione supina durante la gravidanzaLa gravidanza è un periodo di grande cambiamento per il corpo della mamma, in particolare per la regolazione dei ritmi del sonno. Durante i nove mesi di dolce attesa, dormire può risultare più difficile a causa di molti fattori tra cui, soprattutto, la grandezza della pancia.

Capire bene cosa succede al nostro corpo durante i tre trimestri della gravidanza è il primo passo per arrivare a riposarsi correttamente.
Adesso più che mai, dormire è diventato vitale e TEMPUR ha trovato un modo per aiutarti a dormire meglio durante la gravidanza…

Primi sintomi della gravidanza – primo trimestre

Nei primi mesi dell’attesa la donna si sente spesso stanca e senza energie; per questo motivo si trova in uno stato di ipersonnia. Durante l’ipersonnia il corpo ha bisogno di dormire più del solito, soprattutto a causa delle numerose attività che porta la gravidanza. Durante i primi mesi, infatti, la pancia non è ancora visibile ma l’organismo sta già affrontando un duro lavoro. Nelle prime settimane il corpo entra in una fase di adattamento durante la quale aumenta la circolazione sanguigna, il lavoro del cuore, dei polmoni e anche dei reni. In questa fase della gravidanza si riscontrano spesso disturbi come nausea, seni gonfi, crampi ecc.

Oltre ai cambiamenti fisici è bene tener conto anche dei cambiamenti psicologici. Fin dalle prime settimane, infatti, la donna subisce una inarrestabile invasione ormonale. Aumenta il tasso di progesterone, l’ormone che serve a mantenere la gravidanza e a preparare il corpo al concepimento. Quest’ormone porta con sé insonnia, sbalzi d’umore e la costante sensazione di stanchezza. Un consiglio è quello di non combattere questo calo di energie provando a ritagliare del tempo per riposare il pomeriggio o andare a letto prima la sera. Il livello dell’ormone cala al termine del primo trimestre di gravidanza e, con esso, anche i sintomi tendono a diminuire.

Ricarica le tue energie – secondo trimestre

Il secondo trimestre è visto come il miglior periodo durante la gravidanza. Stanchezza e debolezza tendono a scomparire completamente al termine del primo trimestre e l’organismo esce dalla fase di adattamento, ormai abituatosi ai cambiamenti. Si può notare un ingrossamento della pancia senza ancora percepire fastidio nel sonno o durante la giornata. Dalla 20a settimana in avanti è molto comune svegliarsi durante la notte per andare in bagno, soprattutto a causa della maggiore funzionalità dei reni. Questo fastidio non arriva a causare problemi di insonnia.

Il bruciore di stomaco può influenzare il sonno durante la gravidanza; l’utero in crescita mette pressione sullo stomaco quando ci si sdraia a letto, questo può far salire l’acido in alto verso l’esofago.

Ecco alcune cose che puoi fare per combattere questo fastidio:

  • Mangiare meno e più spesso. Cercate di suddividere il cibo ingerito durante la giornata in almeno cinque pasti invece che tre. Assicuratevi di masticare bene il cibo prima di ingerirlo.
  • Dai almeno tre ore al tuo organismo per digerire l’ultimo pasto della giornata prima di andare a letto.
  • Evita cibi e bevande che possono scatenare bruciore di stomaco come cibi grassi, caffeina o bevande acide.
  • Dormire in una posizione più eretta aiuterà a fermare la risalita degli acidi dallo stomaco all’esofago.
  • Indossa abiti comodi per andare a dormire e assicurati che non restino stretti intorno allo stomaco e alla vita.

Allenati a diventare mamma – terzo trimestre

Il terzo trimestre è quello che influisce maggiormente sul sonno.

La pancia diventa grande, così come il bambino che arriva ad occupare tutta la cavità addominale, facendo pressione sulla vescica. Il sonno viene spesso interrotto a causa della necessità di andare in bagno a fare pipì anche durante la notte. Negli ultimi mesi di gravidanza è importante bere molta acqua e restate sempre idratati. Questo riempie spesso la vescica costringendoci ad andare in bagno sempre più frequentemente. Un consiglio è quello di bere molta acqua durante il giorno e bere la sera solo quando si ha sete, senza rischiare di rimanere disidratati.
Durante questo periodo capita anche di svegliarsi in piena notte perdendo improvvisamente il sonno. Questo è un modo per allenare il nostro corpo al post-parto; abitua la futura mamma a svegliarsi fra le tre e le quattro di notte per andare ad allattare il bambino una volta partorito. Un consiglio è quello di dedicarsi ad alcune attività come la lettura o l’ascolto della musica. Così facendo risulterà più facile tornare a letto e riprendere sonno.
In ogni caso, bisogna recuperare il sonno perso durante la notte o tramite dei pisolini pomeridiani, oppure andando a letto prima la sera.

Posizioni per dormire bene in gravidanza

Soprattutto durante gli ultimi mesi della gravidanza la pancia inizia ad essere ingombrante e può risultare difficile trovare una posizione comoda per coricarci e dormire. La miglior posizione per stare a letto negli ultimi mesi è quella sul fianco (destro/sinistro) con le gambe leggermente piegate e un cuscino in mezzo alle ginocchia per alleviare le tensioni delle cosce.
Se siete abituati a dormire a pancia in giù, questo non sarà più possibile a causa dell’ingrossamento della pancia. Tuttavia nei primi mesi di gravidanza non sarete costretti a cambiare le vostre abitudini in quanto non risulta un problema per il bambino.
Se, invece, siete abituati a dormire a pancia in su riscontrerete alcuni problemi con l’ingrossamento della pancia. Il peso del bambino cadrà sull’addome e sui polmoni facendovi respirare male. Un altro problema sarà quello dei movimenti, il bambino tenderà a scalciare molto durante la notte e non risulterà una posizione molto comoda, anzi, sarà molto fastidioso.

La collezione di materassi Tempur ti offre il supporto di cui hai bisogno. Il materasso, grazie al Materiale Tempur, predecessore del memory foam, si adatta alla tua forma e ti aiuta a ridurre la tensione e sostenere schiena e collo.

Puoi provare anche il cuscino Tempur pensato apposta per le mamme in gravidanza e i Supporti prenatali per alleviare la pressione accumulata nella schiena e in tutto il corpo.

Se sei già mamma, leggi i consigli su come impostare correttamente la routine del sonno del tuo bambino.