Rimedi per dormire: sfatiamo il mito di contare le pecore

In Blog

Sfatiamo i miti dei rimedi per dormire come contare le pecore!

gregge di pecore in una grande prateria verde

L’usanza di contare le pecore per addormentarsi deriva dalla tradizione contadina, secondo la quale contare a mente questi animali, uno per uno, può essere un rimedio efficace per prendere sonno. Esiste anche un’altra versione che potrebbe spiegare l’origine di questo mito: la storia di Ezzelino da Romano.

Origine del mito

Ezzelino è stato, nel XIII secolo, signore del territorio di Treviso e feroce condottiero. Nel Novellino si narra che, per risolvere il problema dell’insonnia, chiamò a corte un cantastorie incaricato di raccontare al signore delle storielle per intrattenerlo durante le sue notti insonni. Il menestrello, stremato dalle numerose notti trascorse senza dormire, ideò un metodo ingegnoso per poter riposare.

Raccontò ad Ezzelino la storia di un pastore che aveva a disposizione una sola piccola barchetta per trasportare il suo gregge di pecore sull’altra sponda del fiume. La barca poteva reggere una sola pecora alla volta. Qui interruppe la storia e si mise a dormire con lo stupore del signore che gli ordinò di proseguire il racconto. Il cantastorie gli rispose che prima di procedere avrebbero dovuto attendere il passaggio di tutte le pecore e di immaginarsi nella mente questa scena, suscitando l’ilarità del signore.

Nonostante quella del cantastorie fosse sembrata una soluzione ingegnosa, secondo gli studiosi dell’università di Oxford la tecnica di contare le pecore sarebbe inefficace e addirittura ritarderebbe il sonno di almeno una decina di minuti. Questa operazione matematica richiede infatti energia e concentrazione, e pertanto non aiuta a rilassare la mente. Gli esperimenti effettuati dimostrano che le persone impegnate nella conta delle pecore hanno preso sonno ben 20 minuti dopo quelli che hanno usato l’immaginazione per addormentarsi.

Rimedi per dormire

La tradizione contadina legata a questa usanza fa parte di un passato ormai lontano. Oggi esistono rimedi più efficaci per prendere sonno:

  • Regolarità: gli esperti consigliano di andare a dormire e svegliarsi sempre alla stessa ora, cercando di rispettare gli orari anche nel fine settimana. Si consiglia di evitare di dormire nel pomeriggio e di non utilizzare il letto per altre attività come mangiare o guardare la televisione. Meglio sdraiarsi sul letto solo per dormire la notte.
  • Tranquillità: fate attenzione alle attività da svolgere prima di dormire; si consiglia di non praticare esercizi fisici o sforzi mentali troppo intensi. L’adrenalina prodotta potrebbe disturbare il sonno e rendere difficoltoso addormentarsi.
  • Bevande rilassanti: è importante anche non assumere, dopo il tardo pomeriggio, tutte quelle bevande con effetto eccitante come cioccolata, caffè, alcol e tè. A queste bevande preferite una tisana calda rilassante. La nicotina ha effetto eccitante, dunque meglio limitare le sigarette prima di dormire.
  • Immaginazione: può entrare in soccorso in caso di insonnia. Può infatti aiutare a prendere sonno immaginare una storia o una situazione, concentrandosi sulla sua evoluzione e sui particolari che possono caratterizzarla, come gli elementi naturali presenti, le persone coinvolte, come sono vestite e i loro dialoghi. Focalizzarsi sui dettagli e su azioni ripetitive agevola il sonno dal momento che potrebbe distrarre la mente da problemi e preoccupazioni, liberandola dall’ansia che impedisce di dormire.
  • Relax: per agevolare il sonno, è molto utile rilassare il corpo e la mente. Un bagno caldo aiuta a rilassare la muscolatura.
  • Yoga: esistono degli esercizi fisici mirati al miglioramento della respirazione e al rilassamento, come la pratica dello yoga. Questa disciplina viene intrapresa per diversi motivi come migliorare la postura, meditare e facilitare il sonno. In particolare, Asana, la posizione supina con le braccia lungo il corpo, è propedeutica per ascoltare il proprio respiro e liberare la mente da pensieri e preoccupazioni. A letto può essere utile rilassarsi in questa posizione, con le mani sul ventre ascoltando il movimento lento e ripetitivo del respiro.

 

Anche il giusto materasso contribuisce a rilassare il corpo e a farvi scivolare dolcemente nel sonno. È importante selezionare quello più adatto alle vostre esigenze: Tempur offre una vasta gamma tra cui poter scegliere, in base al feeling che preferite.

E se per addormentarvi necessitate del buio totale, provate la Mascherina Tempur: è realizzata in Materiale TEMPUR®, non lascia filtrare la luce e si conforma delicatamente alla forma del viso.