Leggere prima di dormire: i libri da leggere per dormire bene

In Blog

Leggere prima di dormire: i libri da leggere per dormire bene

ragazza sdraiata nel letto che legge un libroDurante il giorno si è sempre di fretta: tra le mille commissioni da svolgere, lo studio e il lavoro, l’unico desiderio che domina la nostra mente è quello di arrivare a fine giornata per poter finalmente rilassarsi e ritrovare la carica.

È necessario, insomma, “staccare la spina” una volta tornati a casa. Che sia un bel bagno caldo o guardare un film, è importante allontanare per qualche ora tutti quei pensieri che si hanno sempre durante il giorno e riposare la mente ed il corpo.

A questo proposito, una delle attività con maggiori benefici per il nostro organismo è quella di leggere prima di dormiretisana che aiuta a conciliare il sonno, accompagnando magari la lettura a una . Può sembrare una banalità, ma sono molte le persone che leggono abitualmente qualche pagina del proprio libro prima di coricarsi. A fronte di questa abitudine, diversi studi – tra cui quello condotto dalla Northern Illinois University – hanno dimostrato che leggere prima di dormire comporta dei benefici reali per il corpo e per la mente umana.

Leggere per dormire e rilassarsi

 I libri hanno il potere di immergere il lettore in universi fantastici, portandolo lontano dallo stress e dai tanti impegni che alimentano le quotidiane preoccupazioni. Immergersi nella lettura significa dimenticare, per un determinato momento, tutto quello che durante il giorno non fa stare tranquilli: un litigio, l’ansia per il lavoro o per un esame, all’improvviso vengono dimenticati, per fare spazio al mondo che il nostro libro vuole raccontare.

Per questo motivo, leggere qualche pagina di un libro prima di andare a dormire rappresenta un vero e proprio toccasana per la salute: queste infatti non solo ci rendono più felici, ma conciliano il sonno e ci guidano attraverso fantastiche avventure. I benefici della lettura sul corpo e sulla mente sono tanti, e alcuni sono davvero particolari. Scopriamoli insieme.

Leggere prima di dormire: i benefici

 Il fatto che la lettura aiuti a conciliare il sonno, non vuol dire che il libro che si sta leggendo sia noioso. In realtà, trama e personaggi “impegnano” la nostra mente a seguire la storia, lasciando che con la fantasia si possa finalmente raggiungere uno stato di tranquillità e relax tale da poter abbandonarsi fra le braccia di Morfeo.

Cerchiamo di capire quali sono i reali benefici che la lettura prima di andare a dormire porta alla nostra salute.

  • Arricchire la mente. È un fatto noto che leggere libri possa ampliare le nostre conoscenze, aiutando a migliorare il modo di parlare e di vedere il mondo. Secondo uno studio condotto dalla Northern Illinois University, le funzioni cognitive di chi legge prima di andare a dormire sono migliori rispetto a coloro che non nutrono la propria mente con regolarità, favorendo uno sviluppo delle conoscenze generali e lessicali. Inoltre, il National Institute of Aging ha dimostrato che gli adulti che leggono prima di andare a dormire preservano con maggiore facilità le proprie funzioni mentali; infatti la lettura, essendo un’attività che stimola il cervello, aiuterebbe addirittura a prevenire il morbo d’Alzheimer.
  • Prevenire ansia e depressione. Alcuni studiosi inglesi hanno provato a prescrivere la lettura di un libro ad un campione di pazienti affetti da ansia o depressione. È stato riscontrato che, sia nei pazienti con livelli di depressione lieve che in quelli con livelli più elevati, la lettura di un libro prima di dormire aiuta ad alleviare i sintomi tipici di queste due patologie tanto frequenti. Anzi, secondo gli esperti, un libro aiuterebbe anche a prevenire la comparsa dei sintomi stessi.
  • Alleviare lo stress. Ricercatori dell’Università di Sussex hanno dimostrato che una mezz’ora di lettura prima di andare a dormire aiuta a ridurre lo stress accumulato durante il giorno. In particolare, leggere un libro diminuisce il livello di cortisolo presente nell’organismo, conosciuto proprio come “l’ormone dello stress”. Per poter riposare bene, il livello di cortisolo deve essere basso; quindi, essendo un’attività rilassante, la lettura può aiutare l’ormone dello stress a mantenere un livello tale da poter conciliare il sonno.
  • Aiutare la routine del sonno. Secondo la National Sleep Foundation, è fondamentale stabilire una serie di attività – sempre le stesse ogni sera – prima di andare a letto. Sia che si tratti di ascoltare musica o di leggere un libro, svolgere quotidianamente uno di questi “esercizi” aiuta il cervello ad abituarsi a determinati ritmi, consentendogli di ricordarsi quando è arrivato il momento di andare a dormire.

Cosa leggere prima di dormire

 Quando leggiamo un libro, la mente si rilassa e si lascia trasportare in mondi lontani, privi di quelle ansie e di preoccupazioni che attanagliano durante il giorno.

Nonostante sia un dato puramente soggettivo – e che quindi varia da persona a persona – è consigliabile leggere un libro “rilassante” prima di andare a dormire. Per questo motivo, sarebbero da evitare i thriller, gli horror o i gialli. Questi ultimi soprattutto non farebbero dormire tranquilli, per quel senso di suspense che vorrebbe far scoprire immediatamente il colpevole. Romanzi storici, rosa o divertenti sono l’ideale per poter addormentarsi in piena serenità e tranquillità. Un bel romanzo storico, per esempio, magari incentrato su quel personaggio che ci ha tanto incuriositi tra i banchi di scuola, aiuterà la nostra mente ad allontanarsi dallo stress quotidiano e ad abbandonarsi in magiche avventure.

Per leggere con tutti i comfort e le comodità possibili, Tempur offre una gamma di reti motorizzate che faranno riscoprire il piacere di dormire. Provate, per esempio, la rete motorizzata a 2 motori firmata Tempur. I due motori consentono di sollevare la zona di schiena e gambe, raggiungendo così la posizione che più si preferisce durante la lettura.