Qual’è il momento migliore della giornata per fare attività fisica?

LA MATTINA È IL MIGLIOR MOMENTO PER FARE ATTIVITÀ FISICA?

Sport mattutino - donna che corre per la stada di giornoAlcune persone considerano ottimo l’esercizio fisico di mattina, credendo che li prepari per la giornata che li attende. Altri non si sognerebbero mai di alzarsi prima dal letto prima per farsi una sudata, preferendo dedicare tempo all’esercizio fisico nel pomeriggio o alla sera.

Ma qual è la cosa migliore per una buona notte di sonno?

Diamo un’occhiata agli effetti che l’esercizio fisico ha quando viene fatto come prima cosa al mattino rispetto a quando viene fatto più tardi nella giornata.

FARE ESERCIZIO AL MATTINO È LA SCELTA OTTIMA PER BRUCIARE GRASSI

Dal momento che al mattino i livelli di zucchero nel sangue sono basi, il vostro corpo è costretto a utilizzare fonti di energia alternative durante l’attività fisica, come, ad esempio, i grassi.

Il che significa che il vostro corpo è più predisposto a bruciare questo grasso come carburante.

Facendo esercizio fisico a inizio giornata, approfitterete inoltre di più elevati livelli di ormoni naturalmente circolanti (come il cortisolo) che accelerano la combustione dei grassi e che si abbassano nel corso della giornata.

Tuttavia, non ci sono solo buone notizie – sebbene l’esercizio mattutino sia la scelta migliore per bruciare i grassi, le vostre performance saranno migliori facendo attività fisica nel pomeriggio.

Se vi state allenando per migliorare le vostre performance, la vostra forza e la vostra potenza, è probabile che il vostro corpo risponda meglio nel pomeriggio, consentendovi di spingere di più e di ottenere maggiori risultati rispetto alla mattina.

FARE ATTIVITÀ FISICA LA MATTINA LASCIA TEMPO PER ALTRE PRIORITÀ

La quotidianità può essere estremamente impegnata – rendendo le prime ore del mattino il momento perfetto per fare attività fisica.

Molte persone ritengono che l’esercizio mattutino sia semplicemente il modo più efficiente, in termini di tempo, per essere certi che cuore e corpo facciano movimento.

Fare attività fisica prima che gli altri inizino a stirarsi nei loro letti vi consente di trascorrere le serate con gli amici, con i vostri cari o, semplicemente, di rilassarvi dopo una dura giornata e questo vi concederà anche il tempo per perfezionare la routine della buonanotte.

IL VOSTRO OROLOGIO BIOLOGICO E L’ATTIVITÀ FISICA

Quando pensate al momento migliore per fare attività fisica, dovete prendere in considerazione il ritmo circadiano del vostro corpo, che stabilisce se siete dei mattinieri o dei nottambuli.

Il ritmo circadiano influenza le funzioni del vostro corpo come la pressione sanguigna, la temperatura corporea, la frequenza cardiaca e i livelli ormonali, che giocano, tutti, un ruolo importante nella reattività del vostro corpo rispetto all’esercizio fisico.

Dovreste ascoltare il vostro corpo come guida su quando fare attività fisica e, per alcune persone, il pomeriggio o la sera sono più adatti.

Tuttavia, se siete determinati a fare esercizio al mattino e a sfruttare al massimo le vostre serate, allora potete allenare il vostro corpo affinché si abitui all’esercizio mattutino – a patto che vi impegnate a renderlo parte integrante della vostra routine!

EQUILIBRARE SONNO E ATTIVITÀ FISICA

Per funzionare correttamente, il sonno è essenziale. Ridurre il sonno influenzerà la vostra produttività sul lavoro e, quasi certamente, la vostra motivazione all’esercizio fisico verrà ridotta.

Pertanto, la creazione di una routine che vi consenta di dormire a sufficienza è fondamentale per mantenere il vostro programma di allenamento settimanale.

Se vi allenate al mattino, ma non avete dormito a sufficienza la notte precedente andando a dormire più tardi del solito, riprogrammate l’allenamento mattutino fino al pomeriggio e spostate la sveglia per alzarvi un po’ più tardi. Se i vostri muscoli non hanno ricevuto abbastanza riposo durante il sonno, possono verificarsi lesioni dovute alla mancanza di recupero. È meglio spostare un allenamento – o saltarlo del tutto – piuttosto che farsi male e perdere diverse settimane di attività.