Come dormire bene se sei un studente?

COME DORMIRE BENE SE SEI UNO STUDENTE: PERFEZIONA LA TUA ROUTINE DEL SONNO

uno stundente che dorme sul libro di scuola con una pila di libri a fiancoLa vita di uno studente può spesso diventare notturna: che si tratti di fare nottata in biblioteca per preparare un saggio o di una serata fuori finita un po’ troppo tardi, tutto contribuisce a rendere improbabile un programma di sonno prevedibile.

Con le pressioni aggiuntive dell’imparare a vivere da soli, del gestire i carichi di lavoro e del tenere il passo con la vostra nuova vita sociale, dormire probabilmente verrà avvertito meno come una priorità. Tuttavia, senza dormire tutti questi fattori appariranno come molto più difficili da gestire, quindi è necessario avere un adeguato sonnellino ogniqualvolta sia possibile.

Quindi, ecco i nostri consigli per aiutarvi a dormire bene se siete studenti!

FACILI ESPEDIENTI DI VITA

Ci sono alcune semplici scelte di stile di vita per migliorare la qualità del vostro sonno, indipendentemente dal momento in cui finirete per andare a dormire.

Fare uno sforzo per uscire e respirare un po’ d’aria fresca per almeno un’ora al giorno può aiutare enormemente il vostro corpo a regolarsi e a sincronizzare i diversi momenti della giornata. Questo può aiutare il vostro corpo a stancarsi e aiutarvi a provare una sensazione di sonnolenza più avanti nella giornata.

Allo stesso modo, fare attività fisica regolare può migliorare notevolmente la qualità del sonno. Fare esercizio per circa tre ore prima di coricarsi può aiutare a favorire il sonno poiché il raffreddamento del corpo e il rallentamento del ritmo cardiaco sono strettamente correlati alla risposta del corpo nell’addormentarsi.

Inutile dire che la caffeina può tenervi svegli, ma non è altrettanto noto che anche l’alcol può avere un impatto sulla qualità del vostro sonno. Anche se è famoso per favorire il sonno, il bere alcolici prima di andare a letto può contribuire a farvi svegliare spesso durante la notte, quindi presta attenzione all’ultimo drink prima di andare a dormire.

RENDI LA TUA CAMERA DA LETTO AMICA DEL SONNO

L’ambiente circostante può influenzare la vostra capacità di dormire più di quanto voi possiate immaginare e l’ambiente perfetto, fresco, buio e silenzioso può essere difficile da trovare soprattutto nelle stanze degli studenti.

Per aiutare il vostro corpo a rilassarsi e a cadere in un sonno naturale, le tende scure possono esservi d’aiuto nel creare l’atmosfera desiderata per dormire e se ritenete necessario, l’utilizzo di un ventilatore può contribuire a creare la temperatura giusta per voi e inoltre potete aggiungere del rumore bianco che vi distragga e vi faccia addormentare.

Una pausa di 30 minuti dalla tecnologia e dall’illuminazione artificiale prima di andare a letto vi aiuteranno a spegnervi e ad addormentarvi più velocemente. Anche leggere un libro o ascoltare musica può essere di grande aiuto nell’addormentarsi.

Com’è comune a molti studenti, l’arredamento è limitato e il vostro letto può a volte diventare un divano, una scrivania, un tavolo da pranzo e così via… ma questo può impedirvi di associare il vostro letto al solo dormire. Vederlo diventare un’area sociale può impedirvi di staccare, quindi cercate di utilizzarlo solo per lo scopo per cui è preposto.

IL POTERE DEL SONNELLINO

Il sonnellino è spesso un requisito essenziale per mantenere uno studente sull’attenti. Tuttavia, i sonnellini devono essere strategici per assicurarsi che non vi impediscano di dormire bene più tardi la sera.

Il pisolino più efficace spesso dura 20-30 minuti. Un pisolino non deve assolutamente durare più di un’ora e non dovrebbe aver luogo dopo le 15:00 altrimenti potrebbe influenzare il sonno notturno.

Contrariamente alla credenza popolare, in realtà non è possibile recuperare il sonno perso. Quindi non è consigliabile dormire molte ore consecutive dopo diverse notti di scarso riposo. Si consiglia di tornare alla routine per ottenere le solite otto ore di sonno il più presto possibile dopo averne persa qualcuna durante le notti precedenti.