Materasso Ortopedico: cosa significa e come sceglierlo

Materasso ortopedico, cosa significa e come sceglierlo

tempur materasso ortopedicoGli esseri umani trascorrono circa ⅓ della propria vita dormendo: non si tratta di pigrizia, ma tenendo conto dell’aspettativa di vita attuale di circa 83 anni, ciascuno di noi trascorre a letto più di 25 anni. Durante questo periodo, tutto il nostro corpo viene sostenuto da un oggetto che troppo spesso viene trascurato e sottovalutato: il materasso. Alla luce delle ore – e potremmo dire, dei giorni – che passiamo coricati, appare ancora più importante scegliere un materasso che possa garantire il giusto supporto alla colonna vertebrale.

Nel tentativo di scegliere quello più adatto alle proprie necessità, si rivolge spesso l’attenzione al cosiddetto materasso ortopedico, immaginando che sia quello che possa accompagnare nel migliore dei modi il nostro riposo. Scopriamo insieme quali sono le caratteristiche del materasso ortopedico e soprattutto come sceglierlo consapevolmente.

Che cosa è il materasso ortopedico

La dicitura materasso ortopedico rimanda, erroneamente, ad un supporto di tipo rigido: le ragioni di questa associazione sono da ricondurre alla storia del materasso; infatti prima che venissero introdotti sul mercato i materassi con molle insacchettate negli anni ‘90 e, a partire dagli anni 2000, quelli memory, la gran parte del supporto del riposo erano costituiti dalle classiche molle bonnel. Questi, nella tipologia rigida, si deformavano meno nel corso del tempo, garantendo un riposo ristoratore per più anni.

La qualifica di “ortopedicità” era quindi associata ai materassi rigidi, presupponendo che potessero favorire il riposo notturno.

Differenza con il materasso ergonomico

Il concetto di materasso ortopedico quindi includeva una serie di caratteristiche quali la rigidità del supporto che sarebbe stata garanzia di qualità del riposo. Al giorno d’oggi, tuttavia, il termine più consono da utilizzare è “ergonomico”: infatti, il materasso ergonomico è quella precisa categoria di prodotto in grado di adattarsi alle necessità del corpo umano, fornendo il sostegno migliore ed evitando affossamenti (che sono tra le principali cause di dolori alla schiena e di una mediocre qualità del sonno).

Per comprendere a fondo il significato di materasso ergonomico, partiamo dall’aggettivo stesso che deriva dalla parola greca che significa “scienza del lavoro” delineando una disciplina che si occupa di studiare i problemi umani legati al lavoro per creare un sistema di perfetta collaborazione e coesistenza tra uomo-ambiente circostante  e macchina. Parlare di materasso ergonomico, quindi, significa comprendere questa serie di studi interdisciplinari che portano, come prodotto ultimo al supporto migliore che si possa avere.  Alla luce di queste caratteristiche, oggi è più appropriato parlare di materasso ergonomico ogni volta che si desidera riposare su un supporto che possa garantire sonni tranquilli.

Perchè scegliere un materasso ortopedico ergonomico

In mezzo ai numerosi prodotti che sono presenti sul mercato, perché scegliere proprio un materasso ortopedico? la risposta è molto semplice ed è racchiusa nella qualità del supporto: scegliere un materasso ortopedico ti permetterà di godere di tutto il sostegno necessario per la tua colonna vertebrale durante le ore notturne. Infatti, durante questo periodo della giornata, le vertebre devono potersi rilassare e il sistema circolatorio deve poter garantire la giusta ossigenazione ai tessuti. Entrambi questi aspetti potrebbero essere compromessi nel caso in cui il materasso fosse troppo duro, oppure al contrario troppo morbido, portando a formicolii e intorpidimenti durante il riposo o al risveglio la mattina successiva.

Inoltre, il materasso ortopedico potrà sostenere e adattarsi alle curve della colonna vertebrale quando si è coricati a letto: nel caso in cui il supporto dovesse essere troppo rigido, le parti del corpo che si trovano a diretto contatto con la superficie, potrebbero essere quasi schiacciate. Le curvature fisiologiche della colonna – che si trovano in un punto ben definito della catena vertebrale – devono essere infatti assecondate dal materasso ergonomico; al contrario, qualora dovesse provare a “raddrizzarle”, si potrebbe percepire una spiacevole sensazione di malessere complessivo. Un aspetto quindi determinante nella scelta del materasso ortopedico è la necessità di avere un supporto omogeneo per il nostro corpo, che non presenti avvallamenti e zone molto più rigide.  Infine, una delle caratteristiche fondamentali del materasso ortopedico è la traspirazione che garantirà una qualità del sonno notturno eccellente.

Come scegliere un buon materasso ortopedico

Una volta prese le caratteristiche basilari di un buon materasso ortopedico, bisogna sottolineare come, nei fatti, la scelta di quello migliore per ciascuno sia una questione decisamente personale: infatti, le condizioni che ognuno considera ottimali possono variare a seconda delle abitudini e delle circostanze nelle quali ci si trova. Nonostante questo, è possibile individuare una serie di suggerimenti che possono essere seguiti – in maniera trasversale – tutte le volte che bisogna scegliere il materasso ortopedico (o ergonomico):

  • Provare il tipo di supporto: recarsi direttamente in negozio per poter testare la consistenza del materasso è sicuramente uno step importante. In questo modo si potrà individuare quello che si adatta meglio alle proprie necessità di riposo. Trova il rivenditore Tempur più vicino a te!
  • Massa corporea: il peso e la stazza sono due elementi che incidono in maniera importante nella decisione di acquistare un buon materasso ortopedico. Infatti, maggiore è il peso esercitato sulla superficie, maggiore sarà la probabilità che questo si deformi in maniera precoce. Per questa ragione, potrete optare per un materasso più rigido in maniera che possa durare più a lungo nel tempo. In Tempur, ad esempio, consigliamo le altezze più basse (come la 19 cm o la 21 cm) a chi ha un fisico più asciutto e minuto; mentre suggeriamo le altezze maggiori (come la 25 o la 30 cm) a chi ha un fisico più robusto.
  • Posizione notturna: a seconda che preferiate dormire al centro, piuttosto che da un lato del letto, su un fianco o supini potrete optare per conformazioni differenti di materasso ergonomico.
  • Esigenze singole o di coppia: se state acquistando il materasso ortopedico matrimoniale o singolo, ovviamente la questione cambia notevolmente. Infatti è fondamentale che entrambe le persone che dovranno riposare nel “lettone” siano soddisfatte della tipologia di supporto offerto.
  • Scegli tutti gli accessori necessari: scegliere un buon materasso ortopedico è sicuramente un primo passo verso i “sogni d’oro”, ma otterrete un risultato migliore, abbinando i cuscini che meglio rispondano alle vostre esigenze

Scopri i materassi Tempur: 4 collezioni con caratteristiche differenti ma accomunate dai benefici del Materiale TEMPUR, la schiuma visco-elastica contenuta all’interno di ogni modello. Avrai alleviamento della pressione dove ne hai più bisogno e perfetto sostegno del corpo in ogni posizione. Provare per credere!