Trasformarsi da Persona Notturna a Persona Mattiniera

Come trasformarsi da Persona Notturna a Persona Mattiniera

sveglia alle 6La sveglia delle 6:00 del mattino mette a dura prova chiunque, anche chi ormai ne ha fatto un’abitudine da tempo. Essere una persona mattiniera o una persona nottambula certamente fa la differenza quando si tratta di puntare la sveglia per il giorno dopo: alcuni infatti prediligono andare al letto presto e svegliarsi alle prime luci del giorno, altri preferiscono rimanere svegli fino a tarda ora e riposarsi al mattino. Nessuna delle due abitudini è sbagliata, tuttavia, talvolta, intervengono fattori esterni, come lavoro e famiglia, che costringono i nottambuli a cambiare la propria abitudine, imponendo loro di svegliarsi presto la mattina. Per le persone notturne però alzarsi all’alba non solo rappresenta un momento faticoso di per sé, ma è anche motivo di affaticamento per il resto della giornata, che li condanna a trascorrere la giornata in uno stato di sonnolenza. Per questo motivo, ai nottambuli sembra impossibile poter cambiare stile di vita e ritmo del sonno, ma non è così: in che modo è possibile trasformarsi da persona notturna a persona mattiniera?

Svegliarsi presto al mattino per un nottambulo

Per una persona mattiniera, dunque, svegliarsi presto al mattino rappresenta uno sforzo difficoltoso, ma anche superabile; per una persona notturna, invece, le conseguenze della sveglia alle 6:00 sono numerose, tanto da indurlo a credere di non poter cambiare le proprie abitudini. Per un nottambulo svegliarsi presto al mattino significa:

  • Sonnolenza: molti infatti, nonostante tentino a più riprese di alzarsi presto al mattino, non riescono ad abituarsi, vivendo per tutto il giorno la sensazione di non essere totalmente lucidi e vigili.
  • Mancanza di entusiasmo durante la giornata: la sveglia presto può rappresentare un disagio che induce a vivere la giornata controvoglia e in maniera indolente, per poi trovarsi alle 23:00 di sera vispi e vigili senza riuscire ad addormentarsi.
  • Qualità del sonno: quando la sveglia suona così presto, ne risente anche la qualità del sonno che può essere compromessa dalla paura di non dormire abbastanza o addirittura di non riuscire a svegliarsi la mattina dopo.

Per questo motivo chi tende a preferire le ore serali della giornata e ad andare a letto tardi non riesce a vivere con serenità la sveglia presto. Tuttavia, quando gli impegni quotidiani, il lavoro o la famiglia richiedono questo sforzo bisogna trovare un rimedio per vivere al meglio anche uno stile di vita che non ci si addice totalmente.

Da nottambulo a mattiniero: come trasformarsi

I passaggi per trasformarsi da una persona notturna a una persona mattiniera sono importanti per trasformare le proprie abitudini e il proprio ciclo del sonno. Infatti, il ritmo circadiano che regola diverse attività dell’essere umano (come ad esempio attività che riguardano la pressione arteriosa, la resistenza alla fatica, il tono muscolare, la temperatura corporea, la frequenza cardiaca, il funzionamento renale, alcune funzioni endocrine, etc.), è responsabile anche dei cicli del sonno di ogni individuo ed è una caratteristica particolare ed individuale di ciascuno di noi. Per questa ragione esistono persone mattiniere e persone nottambule: ma il ritmo circadiano può essere modificato?

Modificare la propria abitudine e diventare una persona mattiniera è possibile, ma per farlo è necessario eseguire alla lettera i semplici passaggi che qui seguono:

  • Avere sonno la sera: uno dei problemi principali per i nottambuli è che non sono stanchi e non riescono a prendere sonno la sera prima. Per questo motivo finiscono per andare a letto a tarda ora la sera e non riescono a svegliarsi presto al mattino. Per ovviare a questo problema una soluzione potrebbe essere di mettere la sveglia alle 6:00 del mattino e procedere con questo programma fino a che non ti senti stanco la sera. In questo modo, ti sembrerà naturale andare a letto alle 22:00 di sera, invece che a mezzanotte, o più tardi, ed evitare problemi di insonnia.
  • Anticipa di 15 minuti alla volta la sveglia: se per le tue abitudini svegliarti tutto d’un tratto alle 6:00 del mattino è troppo faticoso, un’altra opzione è quella di spostare la sveglia di 15 minuti in anticipo ogni mattina, fino a che non avrai raggiunto il nuovo orario. Nel corso di una settimana riuscirai a raggiungere il tuo obiettivo.
  • Accendi le luci: se alle 6:00 del mattino il sole non è ancora sorto e la tua casa è buia, apri le ante e accendi le luci. In questo modo il tuo corpo cessa di produrre melatonina, che induce il sonno nel corpo, e ti aiuterà a svegliarti.
  • Riorganizza la tua agenda: se ti è possibile cerca di terminare tutte le tue attività quotidiane un’ora prima del solito. Se stai modificando il tuo orario o ti sei già abituato ad un orario nuovo, è bene che anche le tue attività quotidiane si adattino al nuovo ritmo, per permetterti di avere tempo per riposare adeguatamente. Spostando la sveglia di un’ora, dovrai quindi programmare ogni impegno in modo da poter andare a letto un’ora prima del solito.
  • Costanza: sii costante e non perdere le speranze. Il tuo corpo necessita di tempo per abituarsi a questo nuovo stile di vita. Per ottenere il tuo risultato e permettere al tuo corpo di adeguarsi al nuovo ritmo, devi rispettarlo anche durante il weekend. Infatti, il modo migliore per modificare le proprie abitudini è di andare a letto e svegliarsi la mattina sempre alla stessa ora, anche se il giorno dopo non hai impegni o non devi portare i bambini a scuola.

Infine, è opportuno ricordare che per dormire bene durante le ore notturne è fondamentale godere del giusto supporto di un materasso adeguato alle proprie abitudini ed esigenze in termini di comfort.