Ecco come dormire bene per chi ha problemi di cervicale

In Blog

Ecco come dormire bene per chi ha problemi di cervicale

dolori alla cervicale - uomo girato di schiena con una mano appoggiata sulla cervicaleCapire come dormire con la cervicale infiammata è sicuramente difficile, anzi, a volte impossibile, soprattutto quando il dolore si propaga fino alle spalle e alle braccia. Tuttavia, adottando alcuni piccoli accorgimenti e ricorrendo ai rimedi che la natura ci fornisce, questo problema può essere arginato.

Le cause dell’infiammazione alla cervicale sono diverse: colpi di freddo, stress, vita sedentaria, ma anche stati emotivi e posture scorrette possono essere determinanti.

L’accumulo di tensione nella zona del collo può inoltre essere dovuto a lesioni muscolari e articolari, causate da traumi o da sforzi eccessivi.

Riposare su un letto non adatto può aumentare questo problema: è quindi fondamentale scegliere un cuscino cervicale che possa migliorare la postura e individuare la posizione corretta. Talvolta infatti la postura assunta durante la notte può aggravare la situazione e, soprattutto se si tratta di una condizione cronica, sarà necessario fare uso di un materasso ortopedico.

Rimedi cervicale

Un primo rimedio per ovviare il dolore alla cervicale è seguire un’alimentazione corretta, sana ed equilibrata. Si consiglia il consumo di verdure più amare (come cime di rapa, radicchio, cicoria) e ridurre il consumo di latte e derivati e di prodotti alimentari industriali.

Un secondo aspetto da non trascurare è l’attività fisica: praticate con regolarità alcuni esercizi per distendere la muscolatura del collo. Dal momento che i muscoli si adattano alla posizione che viene assunta, è fondamentale non mantenere posture errate che possano contrarre i muscoli del collo limitando l’apporto di ossigeno.

La massoterapia cervicale può essere un valido alleato in caso di dolori cervicali, in quanto la sua azione agisce direttamente sull’area interessata. Si tratta di un massaggio fisioterapico che applica una precisa pressione sui tessuti molli, stirandone delicatamente le componenti e seguendone la linea anatomica.

Questa manipolazione può essere realizzata sia in modalità attiva, che prevede un movimento compiuto dal paziente, sia in modalità passiva, in cui è il fisioterapista ad intervenire sulla zona interessata.

Esistono anche dei rimedi fitoterapici che possono alleviare i dolori cervicali. Alcune piante dalle proprietà antinfiammatorie possono essere assunte sia come estratti secchi sia come base per pomate e unguenti. Le principali sono:

  1.  L’artiglio del diavolo è una radice efficace in caso di tendiniti, mal di testa e dolori alla cervicale
  2. I fiori di Spirea sono impiegati per curare reumatismi articolari, mal di testa e dolori cervicali
  3. La curcuma è una radice impiegata per curare dolori articolari, infiammazioni e dolori alla cervicale.

Anche l’aromaterapia può alleviare il dolore cervicale: in particolare gli oli essenziali hanno la capacità di riscaldare la zona interessata, soprattutto se accuratamente massaggiate. Il calore infatti aiuta la distensione muscolare e riduce l’infiammazione.

Tra i migliori prodotti specifici per risolvere questo problema, sono da preferire quelli a base di:

  1.  Abete bianco: è un ottimo antinfiammatorio che aiuta la dilatazione dei vasi sanguigni migliorando la circolazione nella zona in cui viene applicato. É inoltre utile contro i dolori provocati dall’artrite, dall’artrosi e contro i dolori cervicali.
  2. Ginepro: ha effetti benefici per alleviare i dolori di artrite, artrosi e riduce l’infiammazione; inoltre stimola la produzione di cortisone, un potente analgesico naturale.
  3. Zenzero: quest’olio agisce contro la rigidità muscolare e allevia fastidi localizzati quali mal di schiena, mal di testa e dolori cervicali.

I fiori di Bach e in particolare il Rock Water sono ideali per chi soffre di rigidità eccessiva del collo e degli arti: questo prodotto aiuta ad alleviare lo stress accumulato durante la giornata.

Come dormire con la cervicale infiammata

Imparare a rilassare i muscoli del collo si rivela importante per chi soffre di questi disturbi. Altrettanto rilevante è riposare correttamente durante la notte: dal momento che il periodo di riposo notturno interessa un terzo della giornata, è quindi fondamentale dormire sul materasso giusto e poggiare la testa su un cuscino adeguato.

La postura corretta è quella che porta la testa a seguire la naturale curvatura della colonna, rimanendo in asse con questa. Alcune posizioni sono particolarmente sconsigliate per chi soffre di dolori cervicali, come, ad esempio, la posizione prona. In questo caso infatti la testa rimane ruotata per molte ore, generando una tensione muscolare eccessiva.

Anche il cuscino è un aspetto fondamentale: infatti non deve essere né troppo basso né troppo alto, ma deve permettere al collo di seguire la linea della colonna e delle spalle. Non esiste il cuscino perfetto che si adatta a chiunque soffra di dolori cervicali: ogni problematica cervicale richiede infatti il giusto supporto. Scegliete il cuscino ergonomico Tempur che meglio si adatta alle vostre esigenze.

Infine la scelta del materasso giusto è determinante, in quanto non deve generare rigidità nel resto del corpo. Infatti se è particolarmente rigido, tenderà ad incrementare il livello di tensione muscolare. La consistenza del materasso dovrebbe permettere invece al nostro corpo di adagiarsi morbidamente, favorendo la distensione della muscolatura della schiena. Potreste scegliere il materasso Tempur in caso soffriate di questi dolori e desideriate un materasso morbido su cui riposare!